Conversione di formato audio con X Lossless Decoder (XLD)

Oltre al ripping dei supporti ottici, XLD gestisce numerosi formati di file audio, con e senza perdita di dati, e permette la conversione di formato di file, cartelle e anche di cartelle strutturate come gli archivi.

Spesso, dopo il “travaso” del CD su hard disk in formato lossless, questa operazione è la sequenza logica che permette di “far entrare” la propria musica sui supporti portatili tipo smartphone o iPod che hanno memorie limitate.

Impostazione preliminare di XLD

Le linguette d’interesse anche per “lavori pesanti” sono il tab Generale e il tab Batch.

Nella prima ho scelto:

  1. il formato di destinazione (comuni AAC che ho scelto o MP3)
  2. le opzioni del formato di destinazione
  3. la cartella di destinazione

gen

opz

Con le opzioni presenti in Batch:

  1. Mantengo la struttura delle cartelle di origine
  2. Scelgo cosa convertire (in questo caso solo i FLAC )
  3. Scelgo di dividere i file che integrano la cue sheet

batch

Conversione

A questo punto è sufficiente fare File/Open, navigare fino alla cartella d’interesse, selezionarla e premere Apri per inizieriare immediatamente la conversione

Questa voce è stata pubblicata in Audio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *